giovedì, marzo 27, 2008

La monnezza premia Bassolino e il Pdl e punisce la Sinistra Arcobaleno e l'Udc


E se Velardi e Bassolino avessero ragione?
E se molti avessero sbagliato i calcoli?
Giornali, televisioni, opinionisti più o meno autorevoli, bloggers, hanno dato e danno per scontato che la crisi dei rifiuti avrebbe travolto Bassolino e, con lui, il Pd campano.
Dopo la non ricandidatura di De Mita e il rifiuto di dimettersi da parte di Bassolino moltissimi davano e danno per scontata una debacle elettorale del pd in campania.
Tutto lasciava presagire un esito del genere e pochi avevano dubbi( noi siamo tra questi ultimi).
Conosciamo bene questa città, questo territorio e questo popolo per non mantenere dei dubbi sulla reale trasformazione del disagio diffuso,causato dalla crisi dei rifiuti, da malesere appunto a voto contrario al sistema di potere in auge.
Il sondaggio pubblicato oggi(27 marzo 2008) sul corriere del mezzogiorno lascia di stucco. Naturalmente ci riferiamo a coloro i quali davano per scontato il tramonto del governatore e la voglia di ribellione dei cittadini.
Il sondaggio è molto complesso e approfondito...
il 57% di intervistati considerano la decisione di Bassolino di non dimettersi prima delle elezioni "sbagliata perchè.....(clicca su "leggi tutto" per continuare) il governatore avrebbe dovuto assumersi la responsabilità dell'emergenza rifiuti", il 30% che dichiara che si asterrà ed un 25%è ancora indeciso.
Eppure se guardiamo alle percentuali di quelli che hanno già deciso colpisce che il PD e l'IDV insieme raccolgono circa il 6% in più di voti(sia alla Camera che al Senato) rispetto alle elezioni politiche del 2006.
Il PDL + l'MPA aumentano di circa 3 punti alla camera e di oltre 4 al senato.
L'UDC(più o meno ferma al dato del 2006) e la SA(perde almeno il 4% rispetto al 2006), La Destra prenderebbe il 2,5% dei voti.
Dunque il Pdl nonostante non sia più alleato con l'udc e con La destra(insieme sono accreditati di circa l'8% dei voti)recupera ciò che perde da loro e vi aggiunge 3 punti.
Prima domanda:
da dove arrivano 11 punti in più al Pdl?
Da elettori dell'udc che non hanno seguito Casini, da elettori di Mastella? da incazzati col pd e bassolino?
Seconda domanda:
I 6 punti in più del pd da dove arrivano?
Da elettori della Sa e di Mastella che non vogliono passare con Berlusconi? e De Mita non sposterebbe nulla?
Ad una prima e certo approssimativa lettura del sondaggio sembrerebbe che una parte di elettori della margherita e di "moderati" di opinione abbia deciso di "punire" Bassolino e il pd per l'emergenza rifiuti e spostarsi verso il centro destra, mentre una parte consistente degli elettori dei partiti della sinistra arcobaleno abbia ritenuto questi partiti e non Bassolino quali responsabili della crisi dei rifiuti e abbia deciso di spostarsi sul Pd.
Naturalmente è solo un sondaggio( e va preso con le molle) occorrerà aspettare il voto per sapere cosa faranno alla fine tutti gli indecisi e dunque trarre un bilancio serio ma se il trend dovesse essere quello che delinea il sondaggio in questione e gli indecisi dovessero poi votare potrebbero esserci davvero delle sorprese eclatanti!
Certo se il Pd in Campania dovesse ,alla fine, davvero aumentare la percentuale di consenso rispetto al 2006 e l'Udc e la Sa dovessero confermare le intenzioni di voto del sondaggio arriverebbe la terza e fondamentale domanda:
Anche se il Pd dovesse perdere in Campania chi potrebbe affermare che la colpa è stata di Bassolino??

Come sempre "il popolo è sovrano!" e quello napoletano è un popolo particolare assai...

Ti piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.


18 commenti:

Margherita ha detto...

Secondo me, se facevamo un partito noi del blog (tu sai quale) e mettevamo Superman a capo, era meglio!! :-)

'tore e'santalucia ha detto...

si supermà.. è solo un sondaggio, ci sono molti indecisi però..però.. anch'io penso che o'popol' e'napul è stano assai ehehehe

ex bassoliniano ha detto...

beh...effettivamente non è che ci siano state chissà quali manifestazioni di massa del popolo napoletano.

la giornalista ha detto...

si clark, e se si sommano i voti del pr-idv più il 7% della Sa si arriva al 44,5% contro il 45,5% del pdl. Dunque se il "sistema di potere" coadiuvato adesso dal sindaco di salerno riuscisse, da qui al giorno del voto, a conquistare il 70% degli attuali indecisi il Pd potrebbe addirittura, contro ogni logica apparente, fare il miracolo.
mah!???

pangea blu ha detto...

oddio è solo un sondaggio ma comunque indicativo. forse dovremmo cominciare a indirizzare la nostra analisi non solo sulla classe politica che ci governa ma anche sulla classe dirigente e la cittadinanza di questo territorio nel suo complesso. non credi caro nembo kid?

ultimi giorni di pompei ha detto...

secondo me,anche tu clark, sottovalutate i "segni" e soppravalutate un sondaggio molto estemporaneo. Prenderà un bagno storico il Pd e travincerà la destra. Dopo il 14 aprile i bassoliniani gireranno increduli e mazziati per il territorio!!!

Tisbe ha detto...

Il Pd in Campania reggerà benissimo, se non altro perché la mossa dell'Udc di prendere De Mita è stata perdente. Io sono indecisa su cosa fare. Votare non votare e quale sinsitra votare. Certo non con il Pd perché nn mi piacciono i candidati. Assolutamente no

giornalista(senza La) ha detto...

anch'io la penso come Tisbe anche se per motivi diversi da DeMita, il napoletano non si è mai ribellato per indignazione o coscienza politica o civica. Quando lo ha fatto lo ha fatto solo per fame e non si è mai schierato con gli "illuminati".

Anonimo ha detto...

'Mozzarelle a parte, 'o sistema a Santa Lucia esiste, ed è ancora troppo forte. Anche chi non capisce di politica lo avverte nell'aria. Io intanto non li voterò più.

Lebosq ha detto...

d'accordo con gli ultimi due commenti; ho paura dei sondaggi, il simbolo "%" mi intimorisce...

ps. favorevole allo scambio di link, ciao!

Anonimo ha detto...

Ciao
Il nostro problema ,degli abitanti della rete intendo, è che pensiamo di valere milioni di teste mentre invece se si analizza seriamente il fenomeno ci si accorge che siamo poche persone che si moltiplicano in maniera del tutto virtuale.
Io capovolgo la domanda che hai fatto e dico : E se la gente fosse molto più intelligente di quello che noi pensiamo? E se i cittadini di questa regione analizzando i fatti con distacco e serietà hanno assegnato ad ognuno le proprie colpe con un minimo di equilibrio? Dai le risposte e tira le somme. Tutta la storia degli ultimi 15 anni è stata banalizzata da una informazione taroccata che non ha mai avuto l'intenzione di fare chiarezza ma solo di creare il caso giornalistico sul quale ognuno di questi piccoli uomini ha tentato di fare soldi,o nella migliore delle ipotesi, tirare la volata al referente politico di turno.Pensare che quasi 6 milioni di cittadini siano tutti dei camorristi e delinquenti è demenziale.Pensare che migliaia di persone che ogni mattina si alzano per guadagnarsi la pagnotta siano dei criminali come è successo con il comparto mozzarelle è osceno ed è lontano dalla Campania che conosco io, dei miei tantissimi amici, parenti e conoscenti.Voler rappresentare sempre e soltanto le cose negative che pure ci sono, come del resto in tutte le parti del mondo, ha stancato più dei rifiuti.Il dire no ad oltranza a tutto mentre le tonnellate di monnezza aumentavano ha aperto gli occhi a molti sui falsi ecologisti.Ci dici per favore giornalista chi sono questi presunti illuminati? Per precisione voglio rassicurarti che non ho tessere di partito e per fortuna non ho referenti da leccare. I commenti di molti di voi sottovalutano le capacità e saggezza di un popolo che da tremila anni convive con disgrazie di vario genere e che tra tremila anni sarà ancora a ridere dei nostri commenti. Io tra Pecoraro Scanio,Bertinotti e Sodano e ancora Cosentino, Paolo Russo, Berlusconi e De Mita, penso sceglierò il PD con tutti i suoi esponenti nessuno escluso compreso Bassolino.
Ciao Superman.

Anonimo ha detto...

condivido quello che ha detto, nella prima parte del suo commento, l'anonimo di cui sopra, ma rimango indecisa sulla scelta: PD o SA?
ciao

Diego d'Andria ha detto...

Ciao Clark,

che dire... già all'epoca l'elevato consenso riscosso dal sindaco Iervolino, e dal governatore Bassolino ripropostosi per il rinnovo del mandato, mi lasciarono perplesso circa la capacità di autorinnovamento della nostra cittadinanza.
Insomma, il sistema democratico funziona atteaverso il sanzionamento della cattiva gestione: tu governi male, ed io, cittadino elettore, voto per qualcun altro.

Qui da noi invece, TUTTI si lamentano, TUTTI citano gli stessi problemi: la crisi immondizia, Bagnoli non bonificata nonostante i milioni investiti, lo stato di degrado delle infrastrutture urbane, il crimine, ecc. ecc. Inutile fare un elenco completo, proprio perché i problemi li conosciamo tutti, noi internettiani ma anche il napoletano medio incontrato per la strada. Su questo, perlomeno, c'è concordia assoluta fra gli elettori di schieramenti contrapposti.
Eppure, al momento del voto le percentuali non cambiano molto, quasi che sia data per scontata l'eterna permanenza di uno stato di degrado immodificabile.

Allora cosa succederà? Neppure il "piccolo terremoto" che ha causato la caduta di Mastella ha smosso, più di tanto, gli equilibri interni consolidatisi in 15 anni di gestione Bassolino. Perciò, pur incredulo visto che, in qualsiasi luogo del mondo più civile e democratico, il reponsabile in carica durante una bufera mediatica come quella che ha colpito la Campania si sarebbe non solo dimesso (c'è anche un procedimento giudiziario in corso, ma vabbé, questo in Italia non fa testo...), ma avrebbe fatto pubblica ammenda (così hanno fatto dei ministri in Francia e in Giappone, colpiti da scandali ben più lievi) o almeno, sarebbe sparito per un po' dalla circolazione (così è avvenuto in Germania; negli USA non parliamone proprio, guardate il caso Spitzer e pensiamo cosa sarebbe accaduto là, se invece che andare a p****ne fosse stato invischiato in un monnezza-gate!)... mio malgrado concordo con l'ipotesi del post.
Velardi e Bassolino avranno ragione da un punto di vista politico? Sembrerebbe proprio di si.

P.S. aderisco con piacere allo scambio di link proposto. ^^

clark kent ha detto...

@tisbe
la tua indecisione è di tantissimi elettori di sinistra

@'tore,ex bassoliniano e pangeablu
secondo me avete colto nel segno e così Diego D'andria

@anonimo e lebsok
la vostra analisi merita un approfondimento

clark kent ha detto...

@margherita
sssmak!!!

Anonimo ha detto...

ma guarda pangea che parla pure della "classe dirigente nel suo complesso"... ovvero, di sé stesso!
questo è il paradosso per me, clark... e poi non commento, o mi accanisco... ma che vuoi commentare, con questi che si ricicciano anche come verginelle!!!
la tua eleonora

pangea blu ha detto...

col permesso di clark kent....
@la tua eleonora
dunque se capiamo bene... pangea blu sarebbe la "classe dirigente nel suo complesso". e chi scrive sarebbe una "verginella che si riciccia".
e meno male che non ti sei accanita???? :)
ps. in ogni caso se vuoi proprio dire qualcosa a Pangea Blu forse potresti farlo nel blog dell'associazione e magari, senza accanimento, ti firmi anche. o lo trovi disdicevole??

Anonimo ha detto...

@pangea blu
ma io mi firmo, carissimo. perchè, eleonora non ti basta?
quanto alla "classe politica che CI governa", sembra che ne parli come se la cosa non ti riguardi. o come se la classe dirigente sia una cosa a parte: ovvero, come se non faccia - o non sia essa stessa - politica.
allora, e senza accanimento, ancora un'altra domanda: ma cosa è per te, pangea, la "POLITICA"?
per me anche questo blog è Politica. e se commento qui piuttosto che altrove è proprio perchè scelgo un certo tipo di politica rispetto ad altre.
senza rancore, pangea...
una bacino clark! eleonora